mercoledì 23 gennaio 2008

La censura nel blog di Beppe Grillo

Chi non ha visto il mitico Beppone in qualche spettacolo. Troppo forte, lui si che le canta a chi di dovere!!! Povero Grillo, uno dei pochi che si salvano e per giunta viene pure allontanato dalla televisione. Fortuna però che esiste internet, così ha potuto creare un suo blog dove poter dire la propria senza temere ritorsioni oscurantiste. Il suo sito me lo segnalò poco tempo fa un'amica di chat, andai a darci un'occhiata: la pagine Home è essenziale, con ovviamente le pubblicità dei suoi libri, dvd e quant'altro. Ma veniamo al sodo, passo a leggere i suoi post, si, nel complesso abbastanza giusti, anche se a volte pare mancar qualcosina. La parte più interessante comunque, sono i commenti che i visitatori del portale lasciano pubblicati. A prima occhiata ho subito notato un clima di festa e gioia: insulti, bestemmie, minacce... e tra i tanti commenti, ne scelsi uno per difendere grillo:


GRILLO:CON spettacoli DVD LIBRI HA TROVATO L'aMERICA, ANZI LA sVIZZERA.......a buon intenditore poche parole!Scanatevi blogghisti, cosi'oltre al danno la beffa.

francesca bruni 25.07.07 18:34


Cosaaa??!! ma come si permette questa? Non esitai un momento e le risposi all'istante:


Alla signora Francesca Bruni, che ha scritto questo: GRILLO:CON spettacoli DVD LIBRI HA TROVATO L'aMERICA, ANZI LA sVIZZERA.......a buon intenditore poche parole! Ma sei stupida o cosa? I DVD ti costringe qualcuno a comparli? Ti trascinano a forza nei suoi spettacoli? Se ha i soldi, son contento per lui, se li è guadagnati con i suoi spettacoli (che la gente va a vedere SPONTANEAMENTE) e con l'immenso carisma che sa trasmettere a molta gente, pensa con la sua testa e ha il coraggio di informarci anche di fatti "scottanti" e di proporre dei rimedi inusuali.. Meglio Beppe con la pancia piena che i tuoi beniamini politicanti.Sei la classica criticona che ne ha per tutti e tutto e crede sempre di essere nel giusto, ma quando si tratta di muovere il culo, magari per partecipare al Vaffanculo Day, ti guardi bene dall'esporti: se la manifestazione avrà un grande successo, sarai la prima a vanverarti d'aver partecipato, se sarà un flop, non esiterai un momento ad accendere il pc, linkare questo blog e scrivere che non sei stata in piazza con quei 4 sfigatelli.. in tutta sincerità, mi fai schifo...

Silvano Z. 26.07.07 00:29


Per aver detto sta frase populista, mi son pijato 12 voti (sono uno dei più commentati in quel post). Tanto per farvi capire il tenore intellettuale che regna in quel blog. Comunque la fanciulla non mi rispose a tono e visto che esce un post nuovo al giorno, non mi presi la briga di star a vedere se la donnina se l'era presa. Da quell'episodio comunque, utilizzai poco il pc, sennonché, al mio ritorno al blog, mi capitò di notare, commenti alquanto pieni di rabbia in lamento alla censura: codesti signori denunciavano d'esser delle vittime di tagli da parte dello staff grillesco. Allibito, mi documentai un pò in giro per i vari siti contro beppe grillo, e non potei far a meno di leggere tanti utenti arrabbiati che si lamentavano di questo incredibile fenomeno. Viene dettagliatamente spiegato le procedure, i modi, e i contesti... bene, "tenni d'occhio" il blog, non commentai nulla, ed effettivamente, con il tempo, mi parse di notare alcuni post scomparsi (non era facile accorgersene, dato che i commenti ce ne sono in abbondanza). Fino a quando un giorno non scorsi una sfuriata di una fanciulla che disse che non era poi così importante se alcuni commenti sparissero e consigliò a tali utenti lagnosi, una migliore vita sessuale. Risposi con molto garbo e delicatezza a questa donzella, spiegandole che, a me piacerebbe scrivere una mia opinione, pur rispettando le regole imposte dal blog, senza che questo sia cancellato da qualcuno; perchè perdere una ventina di minuti a scrivere un poema per poi vederselo cancellare, è irritante ed anche ingiusto ovviamente. Ora mi chiedo, non sarebbe ovvio che l'utenza di quel blog, anche in futuro, possa leggere l'opinione di quella fanciulla e anche la mia successiva risposta? Io credo di sì, e allora, perchè se vado a rileggere ora il post, non vedo più il contro commento? In questo modo sembra che la fanciulla abbia dato una "strigliata" ai bambinetti che si lamentavano e tutti le dessero ragione stando in un silenzio rassegnato. Trattasi di realtà distorta, con quei ritocchini, tagli, o come li vogliono chiamare, è stata modificata dell'informazione generata dai lettori di quel sito. Provate a leggere quanti commenti contrari ha il Beppe... quei pochi pubblicati, sono in gran parte totalmente scarni, probabilmente lasciati da qualche marmocchio in preda alle seghe, quindi sono innoqui, mentre altri più titolati, vengono brutalmente eliminati (che siano i grillini o lo staff, poco importa). Qualcuno m'ha spiegato, che i cosiddetti tagli, vengono effettuati per arginare condotte violente, evitare che il blog si trasformi in un letamaio di troll, etc etc... Il tutto potrebbe anche essere vero, se non fosse per un piccolo particolare: i messaggi dei commentatori con intenzioni di propagandare della pubblicità pressoché inutile, godono incredibilmente di un'immunità da censura senza precedenti. Per aver conferma di questa cosa, basta spulciare un po' di commenti in uno dei qualsiasi post pubblicati dal Beppe. Mi si potrebbe anche a venir a dire che arrivano così tanti messaggi spammers che non si riesce a levarli tutti, benissimo, ma allora non mi spiego la presenza di tali messaggi anche in date molto remote, sembra che lo staff abbia più tempo per star a guardare i messaggi non concordanti con il pensiero filo populare del blog, piuttosto che star a tener pulito lo spazio commenti eliminando i messaggi ripetitivi ed inutili (vedi quel messaggio pubblicitario del tipo che ti invita a metter da parte negli anni 100 tonnellate della tua merda per poterti un giorno produrre energia gratis) e quindi allegerire il blog. A ulteriore conferma di quanta immunità abbiano tali personaggi pubblicitari, i loro nick non cambiano quasi mai, segno che i gestori non si preoccupano minimamente di bloccar i loro testi e\o i loro nick fasulli. Forse lasciano quei messaggi per far numero.. Ma passiamo alla trovata geniale, in particolar modo all' opzione "cestina il commento": in pratica con questa simpatica trovata, 5 utenti qualsiasi, possono cestinare un mio pensiero clikkando semplicemente tale scritta sulla mia pubblicazione. A parte il fatto che è di per se antidemocratico, lo diventa ancor di più a sapere che magari il proprio commento è stato votato più o meno favorevolmente da più di 5 utenti. Perché 5 utenti hanno la meglio su 6 o più voti a mio favore? E' anche vero comunque, che a quanto mi dicono alcuni ragazzi, sembrerebbe che l'opzione in realtà non funzioni, quindi non è altro che un pretesto per agevolare l'operato vigliacco dello staff mascalzone. Mi è giusto capitato di conversare con una fanciulla su questo tema: a sua detta, il cestino commenti è una bella idea (l'ha proposto lei), mi ha spiegato che, per evitare d'esser cestinato dai commenti, avrei dovuto scrivere in modo da non farmi censurare (chiamasi democrazia). Io le ho chiesto come mai gente come Diego Pascale (uno spammer), non venisse mai cestinato, mentre i miei commenti sì. Lei con molta naturalezza, m'ha spiegato che evidentemente il suo commento è migliore del mio. Ma se mi impegno a far piacere il commento a questa fanciulla, magari poi diventa brutto per qualcun altro, quindi nella teoria sono sempre a rischio oscuramento... se non altro, se scrivi W Grillo, puoi andare tranquillo che non ti cancellano il messaggio manco se schiatti, essì che la sua utilità è assai blanda, anzi, al limite contribuisce ad intasare il blog. Vorrei tanto farvi vedere con i vostri occhi questa interessante discussione, purtroppo nel post "Le città e l'arcobaleno", i miei dialoghi non ci sono più (evidentemente non piacevano). Ma questa è democrazia? Se non piace un modo di pensare si annulla ciò che uno ha detto? Inoltre a molti piace l'opzione del cestina il commento perchè così finalmente qualsiasi utente può eliminare i messaggi ripetitivi e inutili alla discussione del blog (troll vari). D'un tratto tutti hanno il dono della razionalità e sanno gestire un blog non proprio. Ma non ce ne sarebbe bisogno, se lo staff si impegnasse effettivamente ad eliminare questi messaggi piuttosto che togliere i miei e altri pensieri, allora quell'opzione si rivelerebbe del tutto obsoleta. Altra domanda, e se 5 utenti votano la cancellazione di un messaggio ad un moderatore camuffato da commentatore certificato? No problem, lo staff a sua discrezione può ripubblicare il messaggio. Ma come, la fanciulla (presunta grillina) mi esorta a scrivere meglio per non esser cestinato, mentre lei e i suoi colleghi, possono scrivere quello che vogliono perchè tanto si possono ripubblicare i loro commenti...così pure io divento favorevole all'opzione cestino!! Cancello i commenti altrui che non mi piacciono, però se gli altri lo fanno con me, li faccio ripubblicare (in realtà non vengono manco sfiorati alcuni commentatori.. potere dall'alto, ehehehe) Perciò vedete, c'è qualcosa che non va, per quello ci tengo sempre a dire che sarebbe una bella cosa togliere quella sciocchezza, anche per non mascherare l'operato dello staff, perchè sono anche convinto che quella trovata in realtà non possa funzionare a dovere per i comuni mortali. Vi invito a tempo perso, a dare un'occhiata ai post precedenti, date una rapida occhiata ai commenti, e cercate di notare una piccola parodia: se ci fate caso, leggerete alcuni utenti che rispondono a certe frasi scritte da alcuni, ad esempio "P r o f", bene, scorro all'indietro alla ricerca di un messaggio del "Prof", azz, non c'è, come mai? Com'è possibile che ci siano utenti che gli rispondono senza che lui abbia scritto nulla? Basti vedere sempre nel post "Le città e l'arcobaleno" (dalle ore 20.00 fino alle 23.00 circa), gente che si rivolge a me, ma che non esiste manco una mia domanda precedente o una risposta, così vale anche per "P r of", o "NEMICI DELLA MIA TERRA". Io invito la gente che non mi crede, a fare dei controlli incrociati: ci si segna alcuni commenti e si verifica dopo un pò di tempo se questi esistono ancora, inoltre vorrei si segnassero anche un solo commento spammers e poi verifichino se questo è stato tolto. Alla fin fine, c'è chi mi invita a cambiare blog se non mi sta bene queste cose, ma a tali personaggi vorrei rispondere che lo stesso grillo aveva invitato la gente a connettersi al suo sito per ottenere dell'informazione imparziale, perchè il suo blog è libero, tutti possono dire la sua, etc etc, quindi è mio diritto dire la mia e leggere tutti i tipi di opinione (sempre nel rispetto delle regole del blog). Altrimenti mi dicano da subito che il blog di grillo, è uno spazio per i grillini e allora tutti sarem d'accordo, e io me ne andrò, (cosa che farò comunque, un giorno o l'altro). Poi c'è gente che mi spiega che il blog è di grillo e ci fa quello che vuole, quindi i tagli non sono una censura. Certo, rispondo io, però è anche vero che nel blog è stato creato come uno spazio aperto a tutti (così si dichiara tra le regole), quindi mi si da il diritto di dire ciò che voglio nel rispetto delle regole presenti, comunque non metto in dubbio la sua autorità a fare quello che vuole, però il censurare alcuni commenti è un fatto sbagliato, che il blog sia suo o meno, a meno che non si precisi tra le regole: "le opinioni qui espresse devono contenere solo elementi a favore della manifestazione V Day e del post pubblicato dal gestore", allora in quel caso, sarebbe sbagliatissimo lamentarsi dei ritocchi. E così, dopo aver appurato questo triste fenomeno, non me la sento più di difendere Grillo come feci contro quella fanciulla... Per concludere non posso nascondere la mia delusione nel constatare che tutto il mondo è paese: quando si parla di StaffGrillo, organizzazioni varie, il tutto si trasforma come al solito in un partito politico e di conseguenza vengon fuori le magagne. M'hai deluso grillo, non so se è colpa tua, ma il tuo staff è oggettivamente incapace di gestire uno spazio aperto a tutti.

Ps: Cari lettori, da oggi, digitando su Emule "Beppe Grillo - La censura nel SUO Blog", troverete la documentazione neccessaria per scagionarmi dall’accusa di pazzia visionaria

18 commenti:

Hugo Kolion ha detto...

Grillo: te la do io la libera informazione !

http://www.sabinaguzzanti.it/?q=node/570

===

... Sabina, ma con il V-day hai guadagnato? quest'anno non ci vai?
Avevo chiesto a Sabina tempo fa, nella discussione b è un troll? a pagina 2:

V-Day 2007 Parlamento Pulito ...

Inserito da giosby il Sab, 19/04/2008 - 18:06

===

giosby v-day
a me hanno detto che le entrate sarebbero andate per finanziare il secondo v day e li ho autorizzati ad usare il mio intervento. del resto credo che questo sia anche scritto sul sito di grillo

Inserito da sabinaguzzanti il Sab, 19/04/2008 - 18:37

===

HAI ROTTO IL CAZZO
giosbino di merda!

Io non so come gli altri facciano a non risponderti, evidentemente ci deve essere una fascista in me perché quando ti leggo ho subito l'istinto di spaccarti il naso, di randellarti la faccia a suon di manganello fino a farti pensare.

Sì non c'è altra spiegazione, sono una fascista, allora grazie (al cazzo) di avermelo fatto capire e spero di non avere mai il piacere di incontrarti per rimanere una fascista in potenza.

Inserito da elenabondi il Dom, 20/04/2008 - 04:28

Hugo Kolion ha detto...

Per la cronaca: Google non è micidiale?

V2DAY - Beppe Grillo - Chiagni e fotti! - Beppe Grillo Meetups

Topic del buon Giosby appena cancellato :-)

Ma Google ha salvato le pagine da 1 a 5 ...

http://www.google.com/search?q=V2DAY+-+Beppe+Grillo+-+4559235&hl=en&filter=0

Grillo: te la do io la libera informazione !

Grillini: ve la do io la libera informazione !

Silvano Z. ha detto...

Ciao Hugo... non ho mica capito quest'ultimo tuo intervento. Cancellato da dove? Dal blog della Guzzanti?

Hugo Kolion ha detto...

Ciao Silvano

No, niente censura nel blog di Sabina Guzzanti ma nel Meetup Grillo:

E' sparito il post di Giosby - V2DAY - Beppe Grillo - Chiagni e fotti! ...

Qui il link Google per leggere le pagine Cached:

http://www.google.com/search?q=V2DAY+-+Beppe+Grillo+-+4559235&hl=en&filter=0

Mentre qui la cronaca dell'accaduto:

http://beppegrillo.meetup.com/boards/thread/4554278/30#17077962

michele morini Posted Apr 20, 2008 at 5:04 PM

ciao a tutti, è da oggi pomeriggio che cerco di postare sul message board nazionale ma i miei post semplicemente non appaiono, sono come bannato anche se non appaio bannato.

Su meetup non mi era ancora successo.

la storia:

oggi primula rossa apre un post provocatorio contro chi si lamenta della censura, ma si attira contro praticamente la totalità dei presenti on-line, molti evidenziano il fatto che nella "policy" di post moderator è scritto che non saranno tollerati comportamenti offensivi o che inibiscono la partecipazione di altri utenti del forum, primula rossa ha speso 5 su 5 pagine di thread in un crescendo di insulti e provocazioni che però non hanno sortito nessun effetto negli altri partecipanti della discussione, che non raccolgono le provocazioni, ma non hanno sortito nessun effetto nemmeno su post moderator che è stato semplicemente a guardare, i partecipanti della discussione chiedevano come mai gli insulti di primula rossa non fossero moderati mentre la moderazione colpisce duramente gli altri iscritti. primula rossa evita di rispondere alla domanda ripetutamente presentatogli e anzi offende ancora di piu, poi alcuni interventi lo mettono in difficoltà ed evidenziano controsensi e contraddizzioni continue nei suoi scritti, a un certo punto post moderator cancella alcuni post degli avversari di primula rossa, al che io riesco a salvare uno screen shot di un mio post che non conteneva niente di sconveniente anzi inchiodava primula rossa, e nonostante mi fossero cancellati i successivi post poche frazioni di secondo dopo averli visti apparire, riesco a editare un mio post indietro e inserire la foto dello screebshot probante, il moderatore intento a cancellare altri partecipanti non se ne accorto e alcuni lo hanno potuto vedere. Quando ho postato il link della prova in un altro thread di Alessandra Zeta dopo due minuti hanno cominciato a scomparire tutti i thread conteneti le prove e alcuni altri a questi collegati.

Dopodiche mi sono accorto di non riuscire a postare proprio piu nulla, mentre calava il silenzio sul board.
il primo link di QUESTA pagina era la discussione che è stata cancellata, ora non porta piu a nulla e non si puo accedere nemmeno alla memoria cache.

ps: devo postarlo qua per evitare la censura

Edited by michele morini on Apr 20, 2008 at 5:27 PM

Hugo Kolion ha detto...

Sabina Guzzanti: Money, Money, Money o il mio NO al v-day?

http://www.sabinaguzzanti.it/?q=node/582#comment-17605

cartellino giallo giosby

caro giosby, tu non mi piaci non ti stimo e preferirei che non esistessi, ma il rispetto della democrazia vuole che ti rispetti e la mia generosità vuole offrire a tutti uno spazio libero. democratici però non vuol dire coglioni e non significa che tu di questo spazio possa approfittare per usarlo come uno spazio tuo di propaganda. in particolare in questo ultimo tuo contributo non ho apprezzato che tu abbia usato il mio nome per attirare l'attenzione su un articolo che non c'entra niente. questo non lo puoi fare. che non significa che ti banno per darti la soddisfazione di andare a starnazzare in giro per la rete che sei stato censurato. si censurano le persone che danno fastidio nel senso che dicono cose che sorprendono e fanno cambiare punti di vista consolidati. il fastidio di uno che cerca di farsi pubblicità in tutti i modi senza rispettare gli altri è di altra natura. sono sicura che tu non sia in grado di fare questa distinzione ma per fortuna gli altri invece non hanno dubbi.

vorrei anche dire agli altri di non dare tutta sta corda a un provocatore, sono parole sprecate credetemi, non è una persona che ascolta, non è una persona intellettualmente onesta. il mio consiglio spassionato è di non perderci tempo, poi fate come vi pare ci mancherebbe, il tempo è il vostro e di spazio ce n'è tanto

Inserito da sabinaguzzanti il Lun, 21/04/2008 - 22:33

Hugo Kolion ha detto...

sabina a giosby 21/04/2008 - 22:33

http://www.sabinaguzzanti.it/?q=node/582#comment-17648

cartellino giallo giosby
http://www.sabinaguzzanti.it/?q=node/582#comment-17605

Cara Sabina,

cosa vuoi dire?

Ammonizioni? Cartellino giallo? Se ne prendo un altro poi ci sarà quello rosso? Nel linguaggio calcistico, al quale penso ti riferisci, in pratica è una minaccia di espulsione.

E' l'anticamera della censura.


Tu, sei la padrona di casa, ma nel tuo curriculum dici che sei paladina dell'anti-censura.

E' naturale che io mi rivolga anche a te, dovresti essere onorata di tanta attenzione e potresti prendere al balzo questa occasione per liberarti finalmente di certi inutili fardelli.

E invece cosa mi tocca leggere?
Parole gravi, che non ti fanno onore:

"io non ti piaccio, non mi stimi e preferirei che non esistessi"

Tu dici questo, ma ti sei sottratta a tutte le mie domande.

E' più facile dire che non mi accetti piuttosto che rispondere vero?
E' più facile rifiutare che spiegare, vero?
E' più facile fare mobbing, invitare gli amici ad ignorarmi che accettare il confronto?

Tu, con questa tua esternazione, stai cercando di censurarmi, anzi mi hai già censurato dentro di te.

Lo fai con una grande ingenuità, lo scrivi chiaro e tondo:
"preferirei che non esistessi".

Più censura di così!

Se io non esistessi tu potresti comodamente continuare ad evitare di confrontarti con ciò che affermo, ma siccome purtroppo esisto, e tu hai una facciata democratica da difendere, non sai semplicemente che pesci pigliare, e tenti la politica dell'allontanamento.

Il tema da me proposto non lo tratti, te ne guardi bene, visto che non sai che pesci pigliare, e mi additi agli altri partecipanti come un "provocatore", come una persona che "non ascolta", come una persona che "non è intellettualmente onesta".

Praticamente un appestato. Un untore.

Sembra di rileggere Manzoni:

"Tre giovani compagni francesi, un letterato, un pittore, un meccanico, venuti per veder l'Italia, per istudiarvi le antichità, e per cercarvi occasion di guadagno, s'erano accostati a non so qual parte esterna del duomo, e stavan lì guardando attentamente. Uno che passava, li vede e si ferma; gli accenna a un altro, ad altri che arrivano: si formò un crocchio, a guardare, a tener d'occhio coloro, che il vestiario, la capigliatura, le bisacce, accusavano di stranieri e, quel ch'era peggio, di francesi. Come per accertarsi ch'era marmo, stesero essi la mano a toccare. Bastò. Furono circondati, afferrati, malmenati, spinti, a furia di percosse, alle carceri."
Alessandro Manzoni, "I Promessi Sposi" (Cap. XXXII)

"Ai giudici che, in Milano, nel 1630, condannarono a supplizi atrocissmi alcuni accusati d'aver propagata la peste con certi ritrovati sciocchi non men che orribili, parve d'aver fatto una cosa talmente degna di memoria, che, nella sentenza medesima, dopo aver decretata, in aggiunta de' supplizi, la demolizion della casa d'uno di quegli sventurati, decretaron di più, che in quello spazio s'innalzasse una colonna, la quale dovesse chiamarsi infame, con un'iscrizione che tramandasse ai posteri la notizia dell'attentato e della pena. E in ciò non s'ingannarono: quel giudizio fu veramente memorabile."
Alessandro Manzoni, "Storia della colonna infame" (Cap. I)

Tu mi giudichi e mi condanni, lasci agli altri il compito del massacro, o ignorando, oppure a piacere.

Comunque la tua sentenza appare definitiva, senza appello.

Non mi censuri, si intende da ciò che scrivi, poiché non disturbo nessuno e perché altrimenti lo starnazzo per la rete (praticamente esprimi solidarietà al "povero" Grillo che subisce i miei starnazzi ...)

Io non dico cose che sorprendono e fanno cambiare punti di vista (perciò non valgo proprio nulla, non vale la pena di buttare via tempo con un simile deficiente, ok ok, deficiente non lo hai scritto, ma io lo intendo così ... ok ok, ti attribuisco giudizi che tu non hai espresso, chiedo scusa, ritiro tutto, va bene?) voglio solo farmi pubblicità senza rispettare gli altri.

Sabina, te lo dico chiaro e tondo: per questa tua forma di omertà io non ho rispetto! Ho un sentimento di profondo disprezzo! Penso sia la causa di tanti nostri mali!

E a te ho chiesto ripetutamente, scegli:

TRASPARENZA OPPURE OMERTA'

e tu a questa chiara domanda continui a sottrarti e invece di rispondere mi accusi!

E' esattamente la stessa tattica che usava Primula Rossa nel meetup Nazionale di Grillo qualche giorno fa! Invece di rispondere infangava.

Quando il discorso non stava più in piedi ha dovuto ricorrere alla censura.

Tu mi censureresti volentieri ("preferirei che non esistessi"), ma non puoi perché sei sotto i riflettori e non puoi subire in questo momento le "starnazzate", e la tua complicità diverrebbe palese, invece che latente.

E allora, mi censuri diversamente, con il mobbing, l'esclusione, il silenzio.

Un altra prova del tuo desiderio di censura? Rileggiti:

"preferirei che non esistessi, ma il rispetto della democrazia vuole che ti rispetti e la mia generosità vuole offrire a tutti uno spazio libero. democratici però non vuol dire coglioni"

TU preferiresti che non esistessi!

MA il rispetto della democrazia vuole che ti rispetti (FOSSE SOLO PER TE NON MI RISPETTERESTI AFFATTO ...)

LA MIA GENEROSITA' (guarda guarda, la libertà di espressione è dovuta al fatto che tu sei GENEROSA e il tuo impegno per la libertà di espressione è soltanto un opzione che tu GENEROSAMENTE elargisci, ma come sei buona ...)

Scusate la lunghezza, tuttavia per comprendere bene le cose a volte è necessario essere attenti e dettagliati.

Io penso che la gente qui dentro, e anche fuori di qui, è abbastanza attenta e intelligente per capire come stanno le cose.

Scommettiamo?

O no?

:-)

giosby
http://mondogrillo.net

Inserito da giosby il Mar, 22/04/2008 - 08:58

Hugo Kolion ha detto...

Allora Silvano

Ho fatto qualche controllo: nel blog della Guzzanti viene usata la stessa tattica - sposta commenti - in atto nel blog Grillo.

1. Appena un argomento diventa scottante appaiono i guardiani che inscenano un finto dialogo - maggiormente off topic - per spostare l'argomento iniziale in seconda o terza pagina.

2. Inoltre spezzettano il contenuto facendo degli interventi - maggiormente sempre off topic - tra i commenti.

L'unica differenza è che non censurano i contenuti.

Ma alla fine prevale: il caos con lo scopo di svalutare il contenuto iniziale o l'interlocutore.

Prova a seguire questo topic aperto da me con il titolo provocatorio:

Filippo Facci 2006: tre governi, un problema ...
Inserito da New Italy Net il Lun, 21/04/2008 - 11:23


http://www.sabinaguzzanti.it/?q=node/585

Poi prova a seguire data e ora dei commenti, ti accorgerai che il topic è stato smontato per intero. E così è per tutti i topics, l'argomento iniziale finisce così in seconda o terza pagina.

Il messaggio quindi azzerato con METODO.

Hugo Kolion ha detto...

Denuncia di censura rivolta a Grillo

http://www.sabinaguzzanti.it/?q=node/592#comment-17716

Da che mondo è mondo un ragionamento è un ragionamento solo se condotto con il rispetto di una regola: la logica.

E la logica è una costituente fondamentale della democrazia.

Chi cerca o tenta di eludere questo principio non è per la democrazia.

Nulla vale qui girarci intorno, poiché una volta disinnescato questo principio tutto è possibile, tranne appunto la democrazia.

Adesso, se tu in una democrazia accusi chicchessia allegando delle prove, si fa un processo alle prove. Se tu invece accusi senza allegare delle prove si tratta di calunnia e di conseguenza viene fatto il processo al calunniatore.

Nel caso qui presente, ovvero la denuncia di censura rivolta a Grillo, nonostante prove allegate nessuno le ha contestate ma nemmeno confermate.

Sono state quindi ignorate.

La domanda adesso è: perché sono state eluse le prove?

Il tutto in prevalenza per evitare o rimandare ciò che prima o poi si evidenzierà come un affermazione dell'assurdo, perché nessun contorcimento potrà mai trasformare questa affermazione - la mancata verifica delle prove - in una cosa vera, visto che è il contrario di quello che si deve dimostrare.

E qui poi la democrazia finisce e quindi tutto diventa possibile, anche un processo all'accusatore che in termine democratico non è un calunniatore poiché ha allegato le prove d'accusa.

Quindi: tutti i discorsi che sono stati fatti - all'infuori di una verifica delle prove allegate - sono nulli poiché inutili visto che è stato eluso questo principio democratico.

La seconda domanda adesso è: perché è stato eluso il principio democratico?

La risposta è una sola: perché non è la democrazia della quale certe gente va in cerca.

E qui subentra la logica, che ci dice che senza democrazia si ha l'opposto: la dittatura.

La prova? La mancata verifica delle prove fin dal primo momento dopo l'accusa mossa contro Beppe Grillo.

Le prove:

http://mondogrillo.net/beppe-grillo-e-la-censura/

Inserito da New Italy Net il Mer, 23/04/2008 - 07:34

Silvano Z. ha detto...

Ciao Hugo,
se non altro non vengono censurati i commenti (per il momento?).
Il comportamento di Sabina nei confronti di Giosby, francamente non me l'aspettavo e non lo condivido. L?atteggiamento dei sostenitori dell'attrice (e anche di grillo, anche se sembra non si voglia dire), sono abbastanza ovvi secondo me.
Appena sollevi questioni "scottanti" che potrebbero mettere dei dubbi sui loro beniamini, i vari fans reagiscono in tutti i modi, anche cercando di marginare l'utente controcorrente, propinando centinaia di messaggi per sviare. Ma d'altronde sarebbe utopico sperare il contrario, non credi?
Saluti.

Hugo Kolion ha detto...

Infatti Silvano ... questione di vermi ...

em em...

http://www.sabinaguzzanti.it/?q=node/601

sono stata via quanto? un giorno? torno e leggo che spariscono i post. che post? di che parlate? mi aggiornereste? ho notato che alcuni sospetti cadono su di me, ma io non c'ero, non ho cancellato proprio niente. l'ultima volta sono intervenuta per dire a giosby che in sostanza penso che sia una specie di verme, ma non l'ho detto con queste parole offensive, dio me ne guardi. però non ho tolto il suo post subdolo in cui mi nomina invano. posso sapere cosa altro è successo?

Inserito da sabinaguzzanti il Mer, 23/04/2008 - 22:42

Hugo Kolion ha detto...

Silvano ci risiamo: è da ieri mattina che Giosby ed io non riusciamo più ad accedere al sito di Sabina Guzzanti … vale anche per te?

PS:

Beppe Grillo: tutto il giro d’affari dell’antipolitica

http://blog.panorama.it/italia/2008/04/24/beppe-grillo-tutto-il-giro-daffari-dellantipolitica/

Silvano Z. ha detto...

Ciao Hugo,
ho provato poc'anzi ad accedere al blog della Guzzanti e ho avuto successo.
Comunque l'altra volta non riuscivo ad accederci neppure io.
Credo che probabilmente si tratta di problemi alla sua piattaforma.

ps: dopo l'atteggiamento di Sabina nei confronti di Giosby, mi comincia a venire un atroce dubbio: che non abbiano avuto tutti i torti nel censurarla?
Saluti.

Hugo Kolion ha detto...

Ciao Silvano

Confermo l'accesso, è tornata la normalità :-)

Riguardo alla censura: questo non lo so … ma ho visto più lei sui canali nazionali che un Luttazzi …

E proprio ieri ho letto un'intervista fatta alla Guzzanti da un settimanale tedesco …

http://www.taz.de/nc/1/archiv/digitaz/artikel/?ressort=me&dig=2008%2F04%2F18%2Fa0119&src=GI&cHash=d9ef610a36

… ove la Guzzanti parla di censura e clientelismo, ovviamente escludendo se stessa …

===

RISULTATI in VOCABOLARIO ITALIANO

clientelìsmo: clientelìsmo

s. m., tipo di rapporto tra persone o gruppi di persone basato sullo scambio interessato di favori reciproci …

===

Adesso dico, dopo che è stata confrontata con la censura operata per mano del buon Beppe e/o gregari, non solo da parte di tutti noi, ma anche da un Barnard, oltre che dai propri seguaci … più rete …

Non ha saputo fare altro che ammonire il buon Giosby con un cartellino giallo :-)

Tu chiamalo se vuoi clientelismo o semplice business alla faccia degli ideali?

Hugo Kolion ha detto...

La storia di Beppe Grillo
Giuseppe Piero Grillo, mini-biografia non autorizzata di Filippo Facci …


Voce correlata: i commenti rivolti a Filippo Facci - blog di Macchianera

http://www.macchianera.net/2008/04/27/giuseppe_mario_grillo_biografi_1.html

Hugo Kolion ha detto...

La fattoria degli animali del 2008

Meet-Up Beppe Grillo da Genova a Siracusa

Una triste storia, E pensare che ci avevamo creduto!


Il comico genovese Beppe Grillo aveva convinto tutti, il suo primo VDAY aveva raccolto in piazza tanta gente e molte firme. Da quando Stella ne ha scritto un libro, la Casta è diventata una parola sulla bocca di tutti, da allora ognuno la fa propria
e la utilizza dove lo trova opportuno: chi ai giornalisti, chi ai politici e così via. Così il primo VDAY fu contro la casta
dei politici corrotti che governavano al Parlamento. Parole sante quelle di Grillo, tutto ci sembrava abbastanza giusto.
Qualcuno lo tacciò di qualunquismo e populismo, ma noi li a dire che non era qualunquista e populista,
era solo uno che ovviamente stava incazzato nero contro quel sistema che ci vedeva governati da un branco di impuniti.
Qualcuno dei “grilli” però spesso si confondeva e chiamava antipolitica ciò che invece era anti-partitica,
o meglio anti-partitica di quel Parlamento specifico.
I qui pro quo andarono alla lunga per diverso tempo su diversi argomenti e aspetti della vita politica e sociale.
Ma si era all’inizio e bisognava avere pazienza.

Poi arriva il secondo Vaffanculo Day.
Innanzitutto si sceglie un giorno molto importante, il 25 Aprile, giorno della liberazione del nostro Paese dal nazi-fascismo. Questa di scegliere una data simbolo (come fu quella dell’ 8 settembre) non ci convinceva per diverse ragioni, una tra le quali consisteva nel fatto che purtroppo per molti il 25 Aprile è solo il giorno della scampagnata, mentre per altri ancora all’interno dei meet-up è solo una festa della sinistra (quando invece è la festa della Liberazione dal fascismo e della nascita della democrazia del nostro Paese).
Il secondo Vday avrebbe in questo modo, ancor di più, tolto quel po’ di significato che questo giorno ha ancora.

Per questo motivo noi abbiamo pensato, come Comitato 25 Aprile, di organizzare una mostra e un concerto che ricordassero
la storia della resistenza che non è una storia antica, ma è qualcosa che ancora oggi si manifesta e continua contro i nuovi
e sempre uguali regimi. Troviamo infatti che non ci può essere nessun futuro se non si conosce la propria storia e la storia
di un grande strumento di civiltà: la democrazia, nata proprio dalla lotta dei partigiani e dalla loro vittoria.

Il secondo vday nasce contro l’editoria.
Altro motivo per cui non ne fummo convinti, perché a nostro parere non erano ben spiegati i diversi punti del referendum popolare. Non eravamo d’accordo con la superficialità con la quale si stavano trattando diversi argomenti come
i finanziamenti pubblici e l’albo dei giornalisti. Anche in questo caso qui pro quo, segni evidenti di qualunquismo e ignoranza che vedeva molte persone scagliarsi contro giornali e quotidiani, mentre diversi inneggiavano alla chiusura di tutta la carta scritta in nome di una libera stampa solo su Internet.

Comunque le motivazioni per le quali il secondo vday quasi subito non ci ha convinti le avevamo riportate su questo sito.

Ma ciò che conta, come si dice in questi casi, sono le buone intenzioni.
Il secondo vday è stato essenzialmente contro la censura e la libera informazione. Bene.
Peccato che, proprio quei principi tanto osannati dal comico Grillo e dai suoi discepoli,
sono stati poi da loro stessi presi e buttati nella pattumiera virtuale di internet, e non solo!

A quanto pare è un virus che si sta diffondendo un po’ ovunque: le menti che non si vogliono fare omologare
dalla setta-meetup-grillo vengono censurati, bannati, tacciati come volgari, offensivi, polemici…

Noi pensavamo che il problema fosse solo riconducibile al piccolo mondo della città di Siracusa e del suo Meetup, quando
invece ci rendiamo conto, nel giro di un breve tempo che vede un po’ ovunque l’insorgere di pecche spaventose all’interno
dei vari meet up, che è un problema, o meglio dire, uno schifo, che parte dalla base, anzi, mi correggo, dalla testa.
Così scopriamo che pure lo Staff di Grillo applica la censura all’interno del suo blog e del suo meet-up
e guarda caso la censura riguarda critiche rivolte nei confronti di Grillo o nei conrfonti dei suo Santo Verbo:
http://mondogrillo.net/beppe-grillo-e-la-censura/

Beppe Grillo poi, parla di tutto, ma molti si sono accorti che diverse tematiche sono completamente ignorate,
come ad esempio quella dell’antirazzismo, anzi, per dire la verità Grillo si è espresso chiaramente quando di fronte
“ le frontiere inviolabili della Patria”, accusava i Rom di essere degli intrusi a casa nostra,
confondendo tra l’altro tra rom e rumeni, come ogni buon italiano medio che si rispetti.

Niente in contrario con l’italiano medio che almeno non ha la presunzione di essere lui il Messia!
La questione dei rom all’epoca ci fece dire la nostra, non eravamo d’accordo con quanto affermava Grillo
e con il silenzio del nostro gruppo a riguardo.
Da allora capimmo che per la maggior parte dei grilli il pensiero del capo valeva molto di più del proprio senso critico,
e quello fu il primo avvenimento che ci fece piombare addosso l’accusa di essere contestatori sovversivi.

I meet up procedono un po’ come delle vere e proprie sette, post che spariscono, così come gli account, e ogni tanto qualcuno terrorizzato implora il silenzio di fronte a dei problemi, tra l’altro gravi, per evitare che i giornalisti (definiti la casta-cosca) possano parlare male di loro. Anche in questo caso si fa un grosso errore chiamato “qualunquismo” o meglio “distorsione dei concetti” infatti, uno è dire che l’editoria è corrotta, e uno è dire che il povero giornalista, spesso sotto pagato, padre di famiglia, obbligato a scrivere ciccia anzicchè cacca, è un corrotto.

E quali saranno mai questi problemi che devono essere celati ai giornalisti?
Molti sono stati considerati provocatori e polemici per il semplice fatto di sentire la necessità di parlare di democrazia.
Ma per i grandi attivisti dei grilli non serve a nulla parlare, bisogna fare! Per altri, quasi dottori, ingegneri, uomini
letterati e laureati, la democrazia è qualcosa di astratto e non bisogna perdere tempo parlando di “aria fritta”.
Se la democrazia è astratta, mi chiedo, cos’è concreto?
Forse partecipare ad un convegno di forza nuova (in tempo di elezioni) per parlare di mafia?
La risposta nel loro caso, per la “maggioranza” è proprio si.

E’ giusto che la gente sappia che è stata presa in giro fin dall’inizio, fin dal momento in cui ci hanno fatto credere di voler essere i trasformatori del sistema, a me ricordano tantissimo “La fattoria degli animali” di Orwell, per chi non lo avesse letto, dopo aver letto Gomorra e La Casta, gli dia un’occhiata, è breve, e un paio di giorni bastano.

Purtroppo molti movimenti soffrono di questa sindrome della “struttura del partito”,
non ne possono fare a meno, e la piramide diventa lo schema forte per poter andare avanti, su principi che vorrebbero rispecchiare la democrazia, la solita democrazia considerata solo nel suo punto meno importante fondato sul governo della maggioranza, tra l’altro male interpretato. Infatti le decisioni importanti devono essere prese da tutti, di fronte a parere discordanti si cerca sempre di trovare un punto di incontro e di considerare comunque il pensiero della minoranza che, perché tale, non obbligatoriamente deve essere sbagliato. Escludendo tutti gli altri punti importanti sulla quale si basa una vera democrazia, e limitandola al solo governo della maggioranza, non si fa altro che fare lo stesso gioco di chi ci governa, tanto contestato dai grilli.

C’è stato detto “perché continuate a stare nel nostro meet up se non vi piacciamo?"
In effetti se ci avessero proposto di partecipare all’interno di un gruppo di sterminatori di foche bianche, avremmo risposto di no, non avremmo insistito nel voler rivedere il proprio pensiero e le proprie idee, perché il loro intento, sin dall’inizio era stato chiaro: desiderare lo sterminio delle foche bianche. Ma se qualcuno si propone di fare “qualcosa di buono per la città” e di “essere contro la censura e a favore della libera informazione” di essere contro la casta e contro la corruzione, non può poi spuntarsene con la censura di chi la pensa diversamente da lui o dal grande capo Grillo, di chi ha un pensiero divergente, di chi crede che avere delle idee giuste sia alla base di un giusto operato…e cavarsela così facilmente. Ci dispiace che le cose siano andate così, non c’è niente di peggio di chi promette tante belle cose, e magari le fa, ma con gli stessi strumenti di chi fino a ieri ha criticato. Un esempio che adesso mi viene in mente è quello dei biocarburanti: fanno tanto bene per la salute dell’uomo, rispettano la natura, sono una gran bella cosa che ogni buon grillino che si rispetti approverebbe, eppure, grazie ai biocarburanti vengono portati alla fame migliaia e migliaia di persone che vivono di quei prodotti, come il granturco.

Frasi fatte e luoghi comuni, uno tra questi ad esempio una strana forma di razzismo nei confronti degli “adulti”, a tal proposito avevamo anche scritto un post su uno dei meet up della sicilia. Grillo ha spesso parlato di ricambio generazionale all’interno del Parlamento, ma con ciò, almeno spero, non voleva intendere che tutti gli over 30 sono dei rincoglioniti incapaci di governare!! Ma per molti l’età è fondamentale, tanto da ritenerla un motivo per non candidare una persona alle liste civiche

Una triste storia quella dei Grilli,
con la divisa da crocerossini sono convinti di poter liberare l’Italia
dalla mala erba dei politici, dei giornalisti, ma con quali strumenti?
Con gli strumenti all’Italiana che sono quelli del “ volemose bene”
“ tutti uniti e compatti” contro il nemico: lo psiconano?
No, di più: contro il libero e autonomo individuo capace di pensare con la propria testa.

E’ chiaro, tutti possono sbagliare, ma come si dice, sempre parlando per frasi fatte: sbagliare è umano, perseverare è diabolico, e noi, speriamo tanto che qualcuno possa capire quanto è grave la censura, non solo per Grillo, per Travaglio, per Luttazzi, ma per chiunque voglia dire qualcosa che ritiene importante. Mi chiedo, “ma dire a qualcuno psiconano o valium, non è offensivo contro la persona?” Ma allora Grillo, in base al regolamento del meetup, non dovrebbe essere “bannato”?

Lo staff di RadioArchimede in collaborazione con il comitato 25 Aprile di Siracusa

http://www.uonna.it/grillo-meet-up-la-fattoria-degli-animali.htm

Anonimo ha detto...

MAUHAAGAGGAHAGAGAUAGAGAAHAGGAUGA IL BLOG DI SFIZIO ANONIMO? MA E PROPRIO LUI? MAUAHAGAGAAAGUAHAAU KE SFIGATO CMQ TIZIO ANONIMO E STATO LASCIATO DA NIKY REGINA....

giosby ha detto...

Buongiorno!

Mi sono reso conto che in questo topic c'è il mio nick giosby associato al sito mondogrillo.net
Ci tengo a precisare che la mia collaborazione con il sito in questione è terminata per motivi indipendenti dalla mia volontà.

Oggi quello spazio non è più gestito da ma in alcun modo, anzi non posso neanche scriverci ...

Il mio spazio è:

http://mondogrillo.it

(che combinazione ...)

o meglio:

http://giosby.splinder.com

Ciao a Silvano Z., sempre gentile ...

giosby ha detto...

Ciao Silvano Z.!

A quanto pare siamo una marmaglia, il VIRUS più purulento del web!

Benvenuto tra i purulenti ...

http://giosby.splinder.com/post/18223172/Mi+FIDO+DI+TE+!+Parte+II.+Ovve

Ciao ciao